Knidè.it

biciclettata knidè

 

sagra

 

 Rioniadi

 

 Castijune

 

 200° anniversario frazione

 

News Urticanti
Scritto da knidè    Giovedì, 09 Agosto 2012 13:07
Sagra du Taraddhru

XXVII edizione

Anche per quest'anno ce l'abbiamo fatta. Si è conclusa la tanto attesa sagra Castiglionese che vede come protagonista principale “U Taraddhru”. Quest’anno è stata la XXVII edizione e di certo l’ Associazione Knidè non poteva mancare. I suoi membri insieme ad un bel gruppo di giovani volontari, si sono dati da fare nell’allestimento dello stand e nell’organizzazione della distribuzione gratuita dei Taraddhri.

Tavole imbandite di pomodori e peperoni fanno da contorno a tutto il personale pronto ad accontentare turisti e locali ad assaporare, come di tradizione, il buon pasto tipico salentino. Si tratta, infatti, di una sorta di frisa, fatta però con la farina di orzo, che consente così di dare un sapore più forte al piatto.

Anche se è mancato il ritmo del tamburello e il suono della fisarmonica che solitamente hanno fatto da sottofondo alla Sagra, quale festa tipica e tradizionale della Pizzica, la serata è stata comunque ben animata dalla buona musica dei Malarazza che si sono impegnati a far divertire il pubblico e a coinvolgerlo nelle loro canzoni, nel tentativo di dare una nuova impronta a quella che pur restando una festa storica, mira a non essere considerata unicamente e del tutto tradizionale.

La serata si è svolta discretamente, così come la notte affrontata da un gran gruppo di giovani, pronti ad aspettare l’alba e l’apertura della fiera trascorrendo la notte tra canti, balli e giochi fino allo spuntar del sole.

La giornata da affrontare è stata dura, dati soprattutto i 40° da sopportare, così come è stato faticosa l’organizzazione di tutta la manifestazione, ma di certo le soddisfazioni si vedono e sono proprio queste che danno  forza e voglia all’ Associazione per continuare a portare avanti la tradizione del paese.

VALUTAZIONE FINALE: 8!

 Ora non manca che aspettare la VERA manifestazione che mette in subbuglio l’intero paese: LE RIONIADI!!!